Sito CSP innovazione nelle ICT
Navigation Menu
BorgoLab

BorgoLab

Sommario

Servizi di pubblica utilità e alfabetizzazione informatica nei piccoli comuni

Enti finanziatori

Regione Piemonte

Partecipazione alle spese:

  • Comune di Borgofranco d’Ivrea

Territorio interessato

Comune di Borgofranco d’Ivrea

Vai alla mappa

Galleria

Descrizione

Il progetto BorgoLab – Digital Village sviluppa un laboratorio a cielo aperto di servizi innovativi di pubblica utilità e di cittadinanza digitale su reti wireless nel territorio di un Comune rappresentativo dei comuni piemontesi di medie dimensioni.

BorgoLab - schema infrastruttura di rete wireless

BorgoLab – schema infrastruttura di rete wireless

Risultati del progetto sono l’infrastruttura di rete, su cui vengono distribuiti servizi sperimentali di informazione e presidio/controllo del territorio (videosorveglianza, difesa e monitoraggio dell’ambiente); servizi di comunicazione per la Polizia Municipale (accesso ai server comunali e ad Internet, anche in mobilità, tramite laptop); servizi voce smartphone tramite integrazione tra reti telefoniche VoIP e rete telefonica tradizionale. Sulla rete sono inoltre creati punti pubblici di accesso ad Internet e ai servizi comunali ed installati pannelli informativi per i cittadini.

Corso di alfabetizzazione informatica

Corso di alfabetizzazione informatica

Infine, il progetto eroga servizi “anti digital divide” di alfabetizzazione informatica dei cittadini, tramite distribuzione di personal computer dotati di software libero specificamente progettato e personalizzato per BorgoLab (ELDY) e azioni di alfabetizzazione informatica e diffusione del software libero.

BorgoLab è sviluppato nell’ambito di Wi-PIE da CSP – Innovazione nelle ICT in collaborazione con Netbrain e Eldy Onlus.

Il progetto è concluso, ma l’interesse suscitato dalla sperimentazione nei cittadini e nei partner coinvolti presuppone futuri sviluppi.

Monitoraggio con webcam

Monitoraggio con webcam – Frazione Bio

BorgoLab vede l’uso di reti wireless di nuova generazione – mesh e hyperlan – organizzate in una rete metropolitana integrata con un Centro Servizi, per fornire servizi evoluti ai cittadini. L’infrastruttura è costituita da un prolungamento virtuale della porta di accesso TOP-IX fino ai confini fisici del territorio mediante tecnologia radio, da una rete metropolitana Wireless 802.11a/h e da una rete di accesso basata su HotSpot che sfruttano le più recenti evoluzioni della tecnologia WiFi mesh, caratterizzate da bassi costi di installazione, configurazione e gestione, e facilmente estendibili sul territorio.

Sistema di videosorveglianza open source

Sistema di videosorveglianza open source

Innovazione

  • Personalizzazione distribuzione Linux semplificata Eldy e attivazione servizi internet e azioni di alfabetizzazione informatica a favore della popolazione anziana e/o in digital divide culturale e tecnologico su hardware obsoleto riadattato
  • Implementazione di un sistema evoluto che aggiunge al preesistente impianto di videosorveglianza uno strato di intelligenza per la videoanalisi delle variazioni volumetriche sui veicoli in transito allo scopo di individuare scarico abusivo di rifiuti ingombranti nelle aree ecologiche o nelle zone boschive
  • Realizzazione di punti wireless outdoor a libero accesso tramite sistema di autenticazione centralizzata con captive portal

Target

  • Pubblica Amministrazione locale
  • Polizia Municipale
  • Popolazione anziana
  • Esercizi commerciali
  • Cittadini

Infrastrutture preesistenti

  • MiniADSL Telecom Italia per Enti Pubblici

Infrastrutture e servizi attivati attraverso il progetto

  • 100 notebook dismessi per l’alfabetizzazione informatica
  • Distribuzione Linux modificata ad hoc (Eldy su Ubuntu)
  • 5 videocamere streaming installate in 4 punti in continuità territoriale attorno al paese
  • Software per la gestione delle videocamere
  • Software per il riconoscimento delle variazioni volumetriche sui veicoli
  • 4 hotspot
  • Sistema di captive portal centralizzato (software e hardware su server dedicato)

Bisogni espressi

  • Comune di Borgofranco d’Ivrea, popolazione
    • Infrastruttura di rete wireless per accesso pubblico da parte della cittadinanza
    • Alfabetizzazione informatica
  • Polizia Municipale
    • Sistema per il monitoraggio delle aree ecologiche

Sistema di relazioni